competenze trasversali, soft skills

Modello di competenze: il GPS per il tuo successo

modello di competenze

Vuoi misurare le tue competenze trasversali (soft skills)? E’ il primo passo per fare la differenza.Usa questo modello di competenze esclusivo e gratuito.

Il GPS è un modello di competenze che racchiude il frutto di 25 anni di ricerca e sviluppo.

Grazie a questo modello puoi misurare le c.d.  “competenze traversali”.

E cosa sarebbero?

Le competenze trasversali (conosciute anche come soft skills) sono:

l’insieme di conoscenze, capacità e atteggiamenti che ti aiutano a fare la differenza.

La differenza dove?

Nel lavoro e nella vita privata.

Ma in quale lavoro?

In qualsiasi lavoro tu svolga.

Apperò … chissa quanto costa?!?!?

Lo strumento è gratuito.

Non correre però 😉

Prima di usarlo è necessario conoscere le informazioni che trovi qua sotto.

Alcune riguardano cosa puoi o non puoi fare con il modello di competenze.

Devi conoscerle prima di usare lo strumento al fine di non violare regole giuridiche e deontologiche.

Altre riguardano i requisiti che è necessario avere.

Devi conoscerle  prima di usare lo strumento per non sprecare il tuo tempo.

A proposito di tempo.

Per fartene consumare il meno possibile ho suddiviso le informazioni in:

  • Indipensabili: non puoi non leggerle o “guardarle”
  • Importanti: vivamente consigliate
  • Utili: per chi ha un maggiore bisogno di approfondimento

Le informazioni sono presentate sotto forma di risposte a domande.

Le risposte sono in formato “video” oppure  scritte.

Se arrivi in fondo e ti rimangono dubbi domande contattami.

Ok, pronti via.

Cosa è? Importante

 

A cosa serve?Importante

 

Cosa ci trovo dentro? Utile

Modello di competenze: che vantaggi mi da? Importante

 

Cosa posso e non posso fare? Indispensabile

Che requisiti occorrono per usarlo? Indispensabile

 Chi è l’autore? Utile

Dove posso vedere i contenuti di questo strumento?

Vai in fondo a questa pagina.

Clicca su espandi tutto.

Ecco fatto: vedi tutti i contenuti dello strumento.

Come si accede allo strumento?

Per usare questo e gli altri strumenti gratuiti basta cliccare sul pulsante verde “Usa lo strumento”.

Lo trovi in fondo alla pagina.

Attenzione: prima occorre avere fatto l’accesso al sito.

Ora ci sono due evenienze:

  • hai già fatto la registrazione
  • non hai ancora fatto la registrazione

 Hai già fatto la registrazione

Se ti sei già registrato al sito Allineamenti hai già la “chiave” per entrare.

Basta usarla.

E come si fa?

Ogni volta che vuoi accedere agli strumenti:

  • clicca sul pulsante Accedi in alto a destra la barra del menu
  • inserisci le credenziali (mail e password) che hai fornito al momento della registrazione.

In questo modo potrai accedere a questo strumento e agli altri strumenti gratuiti riservati agli utenti registrati.

E una volta che sono entrato?

Vai allo strumento che ti interessa e clicchi sul pulsante verde con scritto “Usa lo Strumento”.

E dove è questo pulsante verde?

Lo trovi in fondo alla pagina di presentazione di ogni strumento.

Non hai ancora fatto la registrazione

Se non ti sei ancora registrato ti registri in 22 secondi qua.

Inserisci:

  • il tuo nome
  • il tuo cognome
  • la tua migliore mail
  • e la password che scegli.

In questo modo ottieni la chiave per accedere.

Un consiglio:

segnati la password in posto sicuro per quando la dovrai riutilizzare per accedere al sito.

Ogni volta che vuoi usare uno strumento usi la “chiave”.

Come?

Fai l’accesso inserendo le tue credenziali (mail e password) qua.

Come usare uno strumento per la prima volta?

Poi se vuoi utilizzare uno strumento non ancora utlizzato prima clicchi sul pulsante verde con scritto “Usa lo Strumento”.

Lo trovi in fondo alla pagina prima della tabella con i contenuti dello strumento stesso.

E per navigare all’interno dello strumento?

E’ molto semplice.

Nella barra laterale sono riportati i contenuti con i moduli e gli argomenti dei moduli.

Attenzione: la prima volta che utilizzi lo strumento devi seguire la sequenza dei contenuti.

L’interfaccia è stata costruita per simulare un corso dal vivo.

Per questo ti impedisce di passare ad un modulo o argomento successivo se prima non hai completato il modulo o argomento precedente.

Quando hai completato un modulo o argomento clicca sul pulsante “Segna come completato” e puoi passare all’argomento o modulo successivo.

Se ti dimentichi di cliccare sul pulsante “Segna come completato” non ti preoccupare: appare un messaggio che ti ricorda di farlo.

Se vuoi tornare a moduli o argomenti che hai già completato invece puoi navigare senza alcuna limitazione.

E se ho dubbi domande o considerazioni?

Non esitare ad usare lo spazio per i commenti.

Da più di 20 anni porto avanti la mia passione di facilitare la crescita dialogando dal vivo.

Il metodo che utilizzo per l’accompagnamento alla crescita è il dialogo.

Infatti non amo e non sono bravo a fare le conferenze e i monologhi.

Ora con il progetto Allineamenti cerco di portare avanti questo dialogo anche quando sto scrivendo.

Per farlo immagino di parlare con una persona.

Una persona immaginaria e allo stesso tempo “realistica”.

Infatti lascio a questa persona immaginaria il compito di esprimere:

  • i dubbi
  • le domande
  • e le considerazioni

che ho raccolto in questi anni di aula, di coaching e counselling sui temi che di volta in volta sto affrontando.

Il massimo però sarebbe potere dialogare direttamente con te.

Per questo ti invito fin d’ora a utilizzare lo spazio per i commenti che trovi in ogni pagina di questo strumento.

Puoi usare lo spazio per i commenti per farmi domande, esprimere dubbi e perplessità o condividere tue considerazioni sull’argomento trattato.

Sarà mio grande piacere risponderti e portare avanti … il dialogo con te.

E per chiudere ….

Ti ringrazio molto per l’interesse e per l’ascolto.

Spero di poterti incontrare dall’altra parte e di fare la tua conoscenza grazie ai commenti.

Comunque e a prescindere ti faccio un grosso in bocca al lupo.

Per la tua crescita, benessere e prosperità.

Immagini: Google Immagini

  • Ciao Donatella grazie per il tuo commento. Mi fa piacere che trovi lo strumento utile a mettere a fuoco le competenze su cui lavorare e trasmettere senso di urgenza nel lavorare per il loro sviluppo. E’ anche chiaro che il tuo atteggiamento si sta allineando nella direzione più efficace. Lo sviluppo delle competenze non è uno sprint. Dopo una prima mappatura ci possono essere diverse reazioni. Ce ne sono due apparentemente opposte legate alla stessa fonte: l’Ego infantile. In certi casi la reazione è di negazione di certe aree di “debolezza” o soravvalutazione delle nostre competenze. Lo scopo qua è chiaro: evitare la fatica di lavorare. Si rinvia al futuro “se” il costo del mancato lavoro attuale. Ma intanto l’attuale se risparmia fatica e disagio (per chi ha autostima più bassa). C’è anche la reazione opposta: entusiasmo a manetta e grandi piani di cambiamento (la conosco bene … sic sic … ;-( ). Ma è sempre l’Ego infantile. Dandoci un obiettivo grandioso ha un duplice vantaggio: compiace la parte di noi che vuole crescere per stare meglio e prosperare e mette un bel bastone nelle ruote allo stesso tempo. Infatti gli obiettivi scritti con l’entusiasmo dell’Ego infantile non sono realizzabili e questo fa si che si rinuncia a magari si dice non sono portato/a.
    Che fare dunque?
    Quello che sstai iniziando a fare tu.
    1. prendere atto delle conseguenze negative se non lavori
    2. convogliare il senso di urgenza in un piano a piccoli passi e imaptto complessità crescente (ne parlo nello strumento gratuito “pianificazione attività)
    3. agire i piccoli passi, monitorare e darsi un premio
    4. fare un passettino un pò più cicciotto e reiterare i passi percedenti.
    Chiudo con un grosso in bocca al lupo per la tua crescita benessere e prosperità.
    Infine se lo strumento ti è piaciuto puoi:
    +++ condividerlo con i tuoi contatti tramite i pulsanti social (Facebook, Linkedin, etc.) che trovi subito sopra i commenti;
    +++ cliccare il cuoricino con scritto “consiglia” così ricevi gli aggioramenti di questa discussione (i futuri commenti di fruitori e le mie risposte)
    Alla prossima. Mirco.